BANDO 19.2.A.4.1 - Investimenti in aziende agricole con approccio di filiera o di area

By in
241

Dotazione finanziaria: €. 430.000,00 

– Data di Pubblicazione: 30.11.2020 
– Scadenza per il rilascio della domanda SIAN: 31 GENNAIO 2021

SCADENZE:

– 31 GENNAIO  2021 – Per le domande di sostegno che devono essere inoltrate tramite i CAA o da tecnici abilitati ai quali sono conferiti espliciti mandati.

-09 FEBBAIO  2021 (ore 14.00) – Per la documentazione da inoltrare al GAL (Art.10 dell’Avviso Pubblico).

Per informazioni e supporto è attivo un Servizio FAQ
all’e-mail  gal.lucus@libero.it 

ALLEGATI




FAQ


Domanda 1:

In relazione all’Azione 19.2.A.4.1 – Investimenti in aziende agricole con approccio di filiera o di area – ALLEGATO 6 Indicatore di sostenibilità economica e globale; più precisamente per quanto riguarda  gli Indicatori di sostenibilità globale,  al punto 1 subindicatore  “Miglioramento economico”, per la sua corretta determinazione occorre operare sul programma BPOL (Business Plan On Line) redatto dall’ISMEA?


Risposta 1:

In relazione alla richiesta fatta, si precisa che al fine di rendere pìù agevole il lavoro ed anche alla luce del valore finanziario degli investimenti candidabili, la Determinazione degli Indicatori di sostenibilità globale, ovvero Miglioramento economico – Miglioramento ambientale e Risparmio idrico, gli stessi devono essere attestati da tecnico abilitato. Inoltre, per quanto attiene il subindicatore  “Miglioramento economico”, nel merito: Margine Operativo Lordo (MOL) – Reddito Operativo (RO) e il Reddito Netto (RN), sia a regime che ante investimento, devono essere determinati redigendo un Piano di Miglioramento Aziendale che prenda a riferimento i parametri produttivi definiti dalla Regione Basilicata con D.G. n. 2065 del 26 aprile 1996 ad Oggetto: Tabella dei valori medi di impiego di manodopera per singola coltura e per capo di bestiame da adottare per il calcolo delle puntate U.L.U. ai sensi del Programma Operativo Obiettivo 1 e 5°). In particolare, i parametri tecnici produttivi, così come definiti, possono oscillare rispetto a quanto  deliberato del + o – 25% del valore dato. Valori diversi, dovranno essere opportunamente giustificati dal tecnico abilitato e/o supportati da documentazione bibliografica.
Resta inteso che al fine di una corretta istruttoria, è facoltà degli uffici chiedere eventuali integrazioni di merito.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)